Parrocchia san Simeone profeta
(Sala di Caserta)



Le NEWS della parrocchia

Notizie, avvenimenti, occasioni e circostanze. Qui troverai le notizie più importanti e gli eventi che hanno caratterizzato la vita della parrocchia San Simeone Profeta in Sala di Caserta.

Sala a teatro

2006-06-23

Il giorno 23 giugno il gruppo teatrale La fenice ha presentato al pubblico di Sala la commedia Li nepute de lu sinneco, una divertente commedia in tre atti di Eduardo Scarpetta. La serata è stata allietata anche dalla presenza di alcuni volontari della parrocchia, che nell'intervallo tra gli atti, hanno venduto panini e bibite. Il gruppo La Fenice è nato nel 2005 da un'intuizione di Tonino Esposito e Flavia Capodanno, rispettivamente responsabile e regista del gruppo. Il loro obiettivo è stato ricostituire un gruppo teatrale in Sala e aiutare finanziariamente il parroco don Enzo con gli incassi delle serate.
Il gruppo ha un nome "importante": la fenice è, infatti, un animale mitologico che risorge dalle proprie ceneri. Il nome inquadra la realtà di Sala: dopo l'entusiasmante ma conclusa avventura del gruppo teatrale de I Serici, a Sala è rimasto il gusto e la cultura del teatro napoletano, portato avanti da Francesco Assirelli, una figura di riferimento per i giovani attori del gruppo La Fenice. Dopo quattro anni di inattività, torna finalmente il teatro napoletano nella frazione di Sala.
La commedia tratta del sindaco di Pozzano don Ciccio Sciosciammocca, che ha due nipoti: Felice e Silvia, che non ha mai visto. Decide però di dare la sua eredità a Felice, perché ritiene Silvia troppo simile alla madre: una poco di buono. Felice mentre sta per raggiungere lo zio compromette una ragazza, Nannina, baciandola ed è quindi costretto a nascondersi per non incorrere nelle ire del fratello della ragazza. Manda quindi un biglietto allo zio per rimandare la partenza, ma il biglietto è intercettato da Silvia. Quest'ultima è scappata dal collegio perché vuole sposare Achille, e si traveste da uomo per presentarsi allo zio spacciandosi per Felice. A questo punto si presenta dallo zio anche Felice vestito però da donna per sfuggire al fratello di Nannina. Dopo una serie d'equivoci don Ciccio scopre la verità grazie al suo segretario Alfonso, perdona i nipoti, li fa suoi eredi e fa sposare Felice con Nannina e Silvia con Alfonso.
Dopo mesi di faticosa preparazione è giunto il momento della presentazione al grande pubblico. La commedia verrà replicata sabato 24 giugno. Buona visione a tutti.

Indietro